#LBDV – Napoli, scoppia la “Lozanomania”: social impazziti, numeri da record!

Condividi

 

Nemmeno un giorno pieno è passato dall’ufficialità del calciatore, che a Napoli – sponda social – è scoppiata la Lozanomania. Nessuno si sarebbe mai aspettato la benevola isteria collettiva che ha coinvolto i profili azzurri, le pagine ufficiali della società sui social network. Se, comunemente, questo accade spesso per i calciatori che vestono una nuova maglia – con i tifosi della squadra a seguire, in massa, il nuovo acquisto, questo non accade con i club. Eppure, Napoli ieri ha registrato un cataclisma mediatico, inaspettato quanto importante, che ha fatto comprendere quanto, oggi, i social media influenzino il nostro modo di vedere il mondo.

La Lozanomania: ieri numeri da sismografi

Il terremoto – mediatico – scaturito ieri trova conferma nei numeri che la società ha registrato sui propri profili.

Il solito tweet di Aurelio De Laurentiis ha smosso non solo gli animi, festanti, dei tifosi partenopei sparsi per l’Italia; ha ottenuto un’enorme ondata di consensi dall’intera Europa e dal Sud America. La Lozanomania ha fatto riscontrare il bollino rosso in Messico, terra d’origine dell’attaccante ex PSV, dove i festeggiamenti sono stati surreali, seppur solamente mediatici. Sarà la cultura, sarà il modo di fare tipico dei successori di Montezuma – simile, per certi versi, anche al ridente mos maiorum del soleggiato capoluogo campano, i social network del Napoli sono stati invasi da like, commenti, condivisioni e consensi da parte dei messicani, che hanno risposto con caloroso supporto – al momento mediatico, ma che darà una spinta importante al marketing ed al branding azzurro – al neo-calciatore partenopeo.

Numeri alla mano, come si può vedere, i social del Napoli hanno ottenuto un’impennata critica poche ore dopo che la notizia di Lozano è circolata in rete.

 Come mostra nei grafici riportati Luca Cerasuolo, giornalista e opinionista di Radio KissKissNapoli, se, fino a qualche giorno fa, i like ed i commenti ai post pubblicati dall’account azzurro si attestavano dignitosamente intorno ai 50.000, ieri c’è stata una clamorosa impennata, arrivando a toccare insieme addirittura i 150.000 solamente su Twitter. Anche il follow ha avuto la sua parte, con il mese di agosto che ha portato ad un incremento critico di più di 100.000 account, ampliando così anche il digital branding della società partenopea.

Come fa notare TuttoNapoli.net, invece, se quotidianamente il Napoli viaggia ad un incremento di 2400 followers al giorno – su ogni social, l’impennata di ieri ha fatto registrare un aumento di 19.000 account, così come il venti agosto ne si erano riscontrati 29.000. Il post dell’annuncio ufficiale, su Instagram, ha raggiunto quota 230.000 like solo nella giornata di ieri, battendo il record di Manolas – fermo intorno ai 160.000.

Mexico e Napoli, alchimia sorprendente

Per certi versi, come detto, i messicani non hanno nulla da invidiare ai partenopei. La miglior piattaforma social di comunicazione, di certo, non può essere che considerata Twitter, che con hashtag e trend ha reso disponibile l’incontro e lo scambio tra persone anche ai capi del mondo; la passione dei tifosi, napoletani e messicani, è sfociata in piena condivisione di felicità e allegria per la Lozanomania, che ha coinvolto non solo i tifosi, ma anche gli account più importanti di leghe e federazioni varie. Persino la Uefa ha scritto un tweet a proposito, rendendo ancora più stretta la condivisione di gioia tra tifosi, in Europa ed in Sud America.

Anche lo stesso Lozano, colpito sin da subito dal calore dei tifosi partenopei, ha mostrato piena partecipazione alla festa venutasi a creare sui social. L’attaccante ha condiviso da sé un video per il suo approdo a Napoli in cui viene ripreso all’atto delle visite mediche; sorriso stampato in volto a metà tra lo stupito e l’emozionato, figlio in braccio e moglie alla mano, Lozano si è così presentato ai suoi nuovi tifosi, giocandosi così carte importanti per il cuore partenopeo che, si sa, ama questo tipo di trasparente spontaneità – si chieda a Dries Mertens, ribattezzato Ciro, ormai cittadino onorario di Napoli.

James Rodiguez: sogno di Napoli e Lozano 2.0?

Al momento, gli account ufficiali della società partenopea si attestano su questi numeri:

  • Twitter: 1.713.316 followers
  • Instagram: 1.705.689 followers
  • Facebook: 4.336.640 like

Numeri importanti, che diventano cruciali con l’arrivo di Lozano: l’attaccante di certo amplierà il branding partenopeo, che sbarcherà anche in Messico e, più in generale, in Sud America, dove la società azzurra dovrà lavorare in maniera solida, al fine di giocarsi le proprie carte anche in aree mondiali ancora non toccate dal proprio marchio.

Un acquisto importante per la rosa, un calciatore versatile e funzionale al gioco di Ancelotti ed all’affiatamento della squadra; ma un acquisto anche collaterale, di marketing, di brand, di nuove prospettive. 

Sperando, aspettando e sognando chi, invece, di followers sui social ne ha molti, ma molti più dello stesso Napoli…