Empoli, Andreazzoli: “Vogliamo provarci fino in fondo”

SERIE A
Condividi
Tempo di lettura: < 1 minuto

Il tecnico dell’Empoli, Aurelio Andreazzoli, è intervenuto ai microfoni di Sky Sport nel post partita tra il suo Empoli ed il Bologna. La sua squadra è uscita sconfitta dallo stadio Renato Dall’Ara per 3-1 dopo che la sua squadra conduceva il match.

Andreazzoli parla delle chance in chiave salvezza della sua squadra: “È naturale che sia una delle ultime possibilità, le opportunità sono sempre meno. Ma non è finito il discorso, ci sono ancora 12 punti in palio, noi vogliamo giocarcela fino in fondo. Ma ci dispiace per il risultato di oggi”.

Successivamente si esprime sul litigio con l’arbitro Valeri: “Non mi succede mai. Mi ha dato l’impressione che il secondo gol c’era un calcio d’angolo a favore nostro. Sono episodi che quando ti si rivoltano contro, ammesso che sia come ho visto io, hanno un peso esagerato. Ho solo detto che io e lui abbiamo disputato una brutta gara. Ma è una mia opinione, non è vangelo”.

Sul match di quest’oggi ed il cambio di Acquah: “Va dato merito al Bologna, è una squadra forte. Anche oggi abbiamo fatto due cambi obbligati, stiamo raschiando il barile da diverso tempo. Qualche motivo c’è. Ci sono delle situazioni che se le gestisci meglio puoi sistemare le cose. Abbiamo avuto le occasioni per pareggiarla, potevamo fare meglio noi. A Caputo non gli si può dire niente, fa il suo lavoro e anche di più. Eravamo in difficoltà e volevo tenere. Ora la squadra ne ha bisogno, abbiamo fuori tutti e tre i difensori titolare. Il problema è che quando sei costretto a giocare con chi non è abituato a giocare calano le forze”.