RUBRICA #LBDV – Accadde oggi, la macchina del tempo del Conte Vlad

Focus On Prima Pagina
Condividi
Tempo di lettura: 2 minuti

Oggi 26 Aprile parte un nuovo viaggio nel tempo in compagnia del Conte Vlad. Salite a bordo, si parte.

26 Aprile 1970Giornata storica per il Basket napoletano: La Partenope Napoli vince la Coppa delle Coppe, avendo concluso 147 a 129 il doppio confronto con la squadra francese del JA Vichy. Nei turni a eliminazione diretta i napoletani hanno superato lo Zagabria e il Tbilisi, mentre in semifinale i francesi hanno avuto la meglio sui greci dell’AEK Atene. Una vittoria internazionale storica.

26 Aprile 1991Diego Armando Maradona viene arrestato a Buenos Aires per detenzione di cocaina. 48 ore dopo venne rilasciato previo pagamento della cauzione, questo giorno molto probabilmente rappresenta il punto più basso nella carriera calcistica del Pibe de Oro. La squalifica dopo la positività al Metabolite della Cocaina nel Test Antidoping rappresentò la parola fine al suo matrimonio con il Napoli. L’arresto di circa un mese dopo costituì il triste epilogo di una vicenda, che in futuro, avrebbe creato ulteriori problemi al campione Argentino. Queste le sue parole rilasciate dopo l’arresto: “So di aver fatto del male prima di tutto a me stesso e quindi alla mia famiglia, alle mie figlie. Credo che in futuro imparerò a volermi più bene, a pensare di più alla mia persona. Non mi vergogno però. Non ho fatto male a nessuno, salvo a me stesso e ai miei cari. Mi dispiace, sento una profonda malinconia, soltanto questo.”

26 Aprile 1998 – Un giorno particolare, una data che fa ancora discutere, ancora litigare. Sfida scudetto, tre giornate al termine del campionato, la Juventus batte 1-0 l’Inter. Di quella sfida però ci si ricorda soltanto per le pesanti polemiche intorno all’arbitraggio di Piero Ceccarini: nella ripresa sul risultato di uno a zero per la Juve l’arbitro non assegnò un rigore netto ai nerazzurri per un fallo di Iuliano su Ronaldo. E sul capovolgimento di fronte fu invece fischiato un penalty alla Juve per fallo di West su Inzaghi, rigore poi sbagliato da Del Piero. Il tecnico dell’Inter Simoni andò su tutte le furie e sbottò con ‘Si vergogni’ rivolto all’arbitro Ceccarini. Discussioni roventi che finirono anche in Parlamento e ricordi certamente amari per i nerazzurri che ancor oggi non sono stati del tutto digeriti. Quel giorno infatti la Juve, con quella vittoria, vedeva lo scudetto ad un passo.

Termina qui il nostro viaggio, appuntamento a domani per una nuova avventura.