#LBDV – Ma quanto costa l’Ajax?

Prima Pagina
Condividi
Tempo di lettura: 5 minuti

Tutti siamo rimasti incantati dalle gesta eroiche compiute in Champions League dall’Ajax. Gli uomini di ten Hag, dopo essere riusciti a superare la fase a gironi, hanno superato sia il Real Madrid che la Juventus, due candidate finali al titolo, riuscendo nell’impresa di prendersi le semifinali della competizione.

Ora, ad attenderli ci sarà un’altra Cenerentola, il Tottenham, che ha eliminato il Manchester City di Guardiola – anch’essa una delle possibili vincitrici della Coppa. D’altra parte, però, gli Spurs erano già noti nel panorama calcistico europeo, essendosi imposti negli anni come una squadra importante, a cui manca solo un trofeo per consacrarsi definitivamente; l’Ajax, al contrario, è stata una sorpresa per tutti.

E allora, in un mondo di tifosi ragionieri e opinionisti laureati in economia e commercio, la domanda che ci si può porre è: “Ma quanto costa l’Ajax?” Una rosa per lo più sconosciuta, con sì giovani fenomeni tra le proprie fila, ma che ha fatto parlare di sé più sul campo che nel mercato. E allora, quanto costa l’Ajax?

Noi de Le Bombe di Vlad siamo andati a prendere l’ultima formazione schierata in Champions League a Torino, contro la Juventus, ed abbiamo cercato di stilare un resoconto totale sul prezzo dei calciatori schierati in campo ed in panchina, ragionando anche sulla correttezza o meno del prezzo di mercato.

ANDRE’ ONANA – Il portiere camerunese classe ’96 è all’Ajax dal 2015. Negli anni ha fatto ben parlare di sé, ed ha dimostrato di essere un portiere con buone qualità. La sua valutazione si aggira intorno ai 35 milioni di euro: un po’ troppi, considerando che deve ancora migliorare in alcuni aspetti, ma siamo sicuri possa guadagnarsi quella somma.

JOEL VELTMAN – Un’intera carriera all’Ajax per il terzino olandese. Classe ’92, Veltman è quello che può essere definito un “onesto mestierante”, uno che fa il suo dovere. D’altra parte, però, è un terzino da poter tenere d’occhio, soprattutto per chi non volesse spendere tanto: il suo valore si attesta intorno ai 5 milioni di euro.

MATTHIJS DE LIGT – Qui, ovviamente, c’è poco da dire: Matthijs de Ligt è ovviamente uno dei fenomeni della Next Gen olandese, con i lancieri che si sono sempre fregiati del loro capitano diciannovenne. Classe, tecnica, istinto e determinazione rendono il classe ’99 uno dei centrali più ambiti in Europa. Su di lui anche la Juventus – per beffa del destino eliminata proprio per un suo colpo di testa -, anche se pare che il lanciere preferisca il Barcellona. I catalani, secondo le ultime indiscrezioni, avrebbero già offerto circa 75 milioni di euro per lui. Dal canto olandese, pare che l’Ajax abbia anche accettato l’offerta. Restano da limare gli ultimi dettagli.

DALEY BLIND – Un figliuol prodigo, come si suol dire. Blind è esploso tempo addietro proprio tra le fila dei lancieri, che nel 2014, al seguito del Mondiale, l’hanno ceduto al Manchester United per circa 17 milioni di euro. Dopo anni tra le file dei Red Devils, Blind è tornato a casa, pronto a cominciare questa nuova esperienza da veterano. Difficilmente andrà via dall’Olanda, nonostante sia un difensore affidabile, esperto ma soprattutto appetibile: il suo valore si attesta intorno ai 18 milioni di euro.

NOUSSAIR MAZRAOUI – Anche qui c’è lo zampino dello scouting dei tulipani. Il terzino marocchino classe ’97 ha ancora molti aspetti da limare, ma è potenzialmente un ottimo calciatore. La sua valutazione attuale si attesta intorno ai 12 milioni di euro; una cifra giusta, almeno per il momento.

LASSE SCHONE – Dopo trafile giovanili passate tra varie squadre olandesi, Lasse Schone si è accasato nel lontano 2012 tra le fila dei lancieri, da cui non è poi andato più via. Il classe ’86, come Blind, bilancia perfettamente l’euforia delle nuove leve con la propria esperienza passata. Attualmente, la sua valutazione ruota intorno ai 3 milioni di euro. Dal canto nostro, poteva valere anche qualcosina in più.

FRENKIE DE JONG – 88 milioni di euro è la cifra che il Barcellona – sempre loro, guarda caso – hanno versato nelle casse dell’Ajax pur di portarsi in Catalogna forse il prossimo regista del futuro. Nonostante i suoi ventuno anni, de Jong dimostra in campo una tranquillità ed una classe che potrebbero appartenere ad un veterano; proprio per questo motivo, i blaugrana si sono mossi in anticipo, bruciando in partenza la concorrenza. Certo, un importante esborso economico, ma in questo caso il gioco vale la candela.

VAN DE BEEK – Meno chiacchierato ma pur sempre un giocatore molto talentuoso. Van de Beek, come de Jong appartenente alla classe dei ’97, è in prima squadra dal 2014. Viene spesso utilizzato come un trequartista atipico, in grado, più che di gestire il pallone – compito affidato proprio al coetaneo Frenkie -, di inserirsi tra le linee avversarie. Uno dei goal di martedì è proprio il suo. Cercato tempo fa anche dal Milan – che aveva sondato la sua disponibilità – la sua valutazione attuale si aggira intorno ai 25 milioni di euro. Chissà se, maturando, potrà arrivare a toccare le cifre dei suoi compagni di squadra.

HAKIM ZIYECH – Anche lui una conoscenza – di calciomercato – del nostro campionato. Hakim Ziyech par aver trovato finalmente il modo di far esplodere tutto il suo talento, tanto che sta incantando le platee con indosso la numero 22 dell’Ajax. Illo tempore fu cercato dalla Roma, che però non riuscì a concretizzare la trattativa. Ora il suo valore si attesta intorno ai 35 milioni di euro, ma la valutazione potrebbe salire ancora. D’altra parte, se in 42 gare disputate si fanno diciannove goal e venti assist, un motivo ci sarà. Dite che a Roma le hanno viste le partite?

DUSAN TADIC – Un po’ come Blind, ma senza il passato giovanile nella capitale dei tulipani. Dopo un girovagare continuo in Olanda, si è trasferito in Inghilterra, al Southampton. Stagioni in chiaroscuro, quelle all’ombra della Regina, che hanno fatto sì che il club inglese accettasse l’offerta dell’Ajax di circa undici milioni lo scorso anno. Colpaccio, si potrebbe dire, dell’Ajax, che ha trovato così la punta mobile che tanto piace a ten Hag. Tadic non ha aspettato praticamente nemmeno un minuto per ripagare la fiducia del proprio allenatore: 49 partite, 32 goal e 20 assist. Prezzo di mercato intorno ai 20 milioni di euro, ma che, in prossimità di calciomercato, potrebbe senza alcun problema salire. Del resto, come potrebbe l’Ajax lasciar andare un calciatore così funzionale, senza massimizzare il suo ricavo?

DAVID NERES – Magari non un fenomeno come de Ligt o de Jong, ma di sicuro un calciatore di indiscusso talento. Classe ’97, Neres è l’esatto esempio di come lo scouting non serva solo ad indicare le gesta di Baden-Powell: scovato tra le file del Santos nel 2017, l’Ajax lo ha acquistato per 12 milioni di euro. Un bilancio positivo di circa venti milioni di euro, visto che attualmente Neres viene valutato circa 32 milioni. Anche se possiamo senza problemi supporre che, nel caso dovessero interessarsi a lui più di qualche big, il prezzo del suo cartellino potrebbe salire ancora.

Se andiamo a considerare solamente questi undici calciatori, la formazione titolare schierata in campo contro la Juventus, allora potremmo attestare il prezzo della squadra sui 348 milioni di euro. Una cifra che, difatti, salterebbe subito all’occhio di tutti. E allora perché, dell’Ajax, non ce ne siamo accorti prima? E’ vero che le cifre, in fondo, non sono indicative; d’altra parte, però, stando così le cose, si poteva benissimo come capire come i lancieri siano una realtà da cui stare molto attenti…