Milan, finalmente i Conti tornano… contro l’Empoli

Condividi

Stagione 2016-2017. Sono ben 8 i gol di Andrea Conti nel suo primo vero anno ad alti livelli. Prestazioni superlative si susseguono partita dopo partita, il suo grande apporto consente all’Atalanta di tornare in Europa dopo ben 26 anni. Poi, nell’estate seguente, il trasferimento al Milan. Andrea riesce, però, a disputare, in maglia rossonera, appena 2 partite da titolare in campionato ed una nei preliminare di Europa League, poi il buio. Il 15 settembre 2017, infatti, il terzino subisce la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro e la sua stagione è già finita. Sei mesi di astinenza e Conti ritorna a disposizione, il 18 marzo Andrea torna in panchina e ricomincia a respirare l’atmosfera di gara ed il calvario subìto sembra solo un piccolo ricordo. Ecco, sembra. Perché dopo appena 9 giorni, il 27 marzo, il problema al ginocchio si ripresenta, il legamento non è rotto, ma si procura una nuova lesione al ginocchio già precedentemente operato, riportando un forte trauma distorsivo che lo costringe ad un nuovo intervento chirurgico. Questa volta la stagione è finita per davvero. Torna in campo direttamente il 22 dicembre 2018, alla 17ª giornata di campionato, subentrando ad Abate all’83° minuto di gioco della partita persa 0-1 in casa contro la Fiorentina, esordisce in Coppa Italia il 12 gennaio 2019 nella partita contro la Sampdoria, vinta per 2-0 dai rossoneri, in cui realizza l’assist a Patrick Cutrone per il primo gol. Spezzoni di gara, primi passi vero una maglia titolare che, con ogni probabilità, dopo 1 anno e mezzo, arriverà questa sera contro l’Empoli. Per mettersi alle spalle un brutto ricordo. Se lo augura Andrea, ce lo auguriamo noi, se lo augura Mancini per la Nazionale.