Juventus, Pjanic: “Non pensavamo già al Manchester”

Condividi

L’analisi di Pjanic per i microfoni di Sky, dopo il pareggio casalingo contro il Genoa.

Allegri ha detto che siete usciti dalla partita. Che dici?

“Volevamo vincere, il mister ci ha avvertito. Le prime gare dopo la sosta sono le più dure, non ci vedevamo da dieci giorni. Non ci sono scuse, siamo mancati in aggressività, dovevamo fare il secondo gol”.

Avete pensato al Manchester?

“Personalmente no. Volevamo vincere, Manchester è martedì. C’era da vincere oggi”.

Forse uno stop ci può stare ora per caricarvi…

“Non abbiamo bisogno, siamo sempre stati pronti. A volte sei sfortunato o pecchi in qualche cosa, ma siamo sempre concentrati sulle partite presenti. Il campionato è lungo e non è chiuso. Ce lo giocheremo fino alla fine. Stavamo facendo molto bene, oggi qualcosa andava evitata. Capita, pensiamo a recuperare per andare avanti”.

Chi decide chi battere le punizioni?

“Nessuno, dipende da chi se la sente. Calcio quelle sui 20/25 metri. Cristiano calcia da ogni posizione, ha potenza. Abbiamo ottimi tiratori, non importa chi tira abbiamo tante soluzioni”.