Milan, Calabria: “Voglio ripagare la fiducia della società”

Condividi

Davide Calabria, terzino del Milan,  ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni di Sky. Ecco le sue dichiarazioni:

Sulla sua estate: “Ero triste per essermi infortunato nella parte più calda della scorsa stagione. Purtroppo l’infortunio si è rivelato più grave del previsto e andavano rispettati i tempi. Mi è dispiaciuto non andare all’Europeo Under 21, ma era troppo rischioso”.

Sul suo futuro al Milan: “Sono contento che per il Milan sono incedibile. Il mio agente aveva probabilmente in mano qualche offerta, ma la società ci ha detto che sono importante per il progetto del club. Ho parlato subito anche con il mister, ringrazio il Milan per la fiducia, spero di ripagarla. Per il rinnovo non c’è fretta”.

Sul Milan: “C’è grande fiducia. Sono molto motivato, non vedo l’ora dell’inizio della nuova stagione. Vedo il mister e tutta la squadra molto motivati, non vediamo l’ora di iniziare”.

Sul suo momento: “Io sono convinto di avere ancora tanti margini di miglioramento. Nel gioco del mister i terzini sono molto importanti, con lui posso migliorare sia in fase difensiva che in quella offensiva”.

Su Giampaolo: “Si dice che è un maestro. E’ passato solo un mese, ma siamo molto attenti a quello che ci dice. E’ un maniaco dei dettagli, dobbiamo restare sempre concentrati. Sono fiducioso per la nuova stagione”.

Su Gattuso: “E’ sempre rimasto contento di quello che facevo, mi ha dato fiducia e mi ha sempre spronato a migliorare. Mi ha aiutato a crescere tanto, oltre a farmi giocare con continuità. Mi ha dato tanto a livello di testa”.

Su Maldini: “Ho sempre detto che è il mio idolo, mi fa piacere ora lavorare insieme e avere lui come punto di riferimento. E’ strano vederlo sempre e parlarci, l’ho sempre ammirato in tv”.

Sulla Nazionale: “E’ uno dei miei obiettivi, ma è una conseguenza di quello che farò al Milan. Spero di fare bene al Milan e poi di indossare la maglia azzurra”.

Sugli obiettivi stagionali: “Siamo cambiati tanto, siamo ancora più giovani dell’anno scorso. Non andare in Europa ci sta facendo concentrare maggiormente sul campionato. L’obiettivo è la Champions, l’abbiamo sfiorata l’anno scorso, ora dobbiamo continuare a lavorare per raggiungerla. Se ne parla poco magari, ma noi siamo il Milan e l’obiettivo è giocare quella competizione”.

Sui nuovi acquisti: “Il club ha fatto acquisti mirati, ci saranno tutti molto utili. Sono arrivati tutti con grande disponibilità. Sono curioso di vedere Bennacer, l’anno scorso mi ha impressionato all’Empoli. Non vedo l’ora di conoscerlo, ha fatto benissimo anche in Coppa d’Africa. Lo aspettiamo a braccia aperte”.

Su Cutrone: “Ovvio che mi manca, mi è dispiaciuta la sua partenza, ma è una cosa che fa parte della sua crescita. L’ho sentito, si trova bene là, è felice, spero possa fare bene”