#LBDV – Roma, il piano per la difesa: congelato Mancini

Condividi

La Roma ha praticamente bloccato il centrale dell’Atalanta, Gianluca Mancini. Petrachi aveva chiuso nella giornata di lunedì con gli orobici, trovano un accordo per una cifra complessiva di 25 milioni di euro per il giovane e forte difensore nerazzurro.

Nella giornata di ieri, però, la trattativa ha subito un rallentamento. Motivo? Baldini ha fatto sapere a Petrachi che ci sarebbe la possibilità per il club giallorosso di prendere Toby Alderweireld del Tottenham, club col quale Baldini ha un canale preferenziale.

L’appuntamento con gli Spurs è fissato per domani (venerdì) allorquando i dirigenti giallorossi saranno ricevuti dal Tottenham per discutere dell’ offerta da fare per il difensore belga, dopo averne ottenuto il pieno assenso ed aver trovato un accordo di massima sull’ingaggio. Se la Roma dovesse trovare la strada spianata, allora Petrachi mollerà Mancini, altrimenti confermerà l’intesa trovata col club bergamasco.

Le idee della Roma per la difesa sono dunque di prendere uno tra Alderweireld e Mancini, per affiancarlo al vero grande obiettivo di Petrachi, ovvero Nicolas Nkoulou del Torino. In quel caso, però, resta da trovare ancora l’intesa con Cairo, che ha già detto no per Armando Izzo.