Sampdoria, Ferrero: “Voglio portare il Palermo dove merita”

Condividi

Il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero è volato a Palermo, per l’ipotesi di acquisto della società. Il numero uno blucerchiato, intercettato dai cronisti dopo il pranzo con l’ex vice presidente del club rosanero Guglielmo Miccichè, del presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana Gianfranco Miccichè e dell’ex calciatrice palermitana Pamela Conti, spiega:

Palermo ha bisogno di una squadra femminile, per questo sono venuto. Pamela sarà la vicepresidente con delega allo sport. Adesso dobbiamo pensare a costruire per questa meravigliosa città. Ho già dichiarato che la Sampdoria ha i colori più belli del mondo, ma il Palermo ha il colore dell’amore, il rosa. Se possiamo dire una cosa scherzosa sul rosa l’amore si posa. Siamo qui perché voglio creare il calcio femminile in questa città, farò di tutto per fare questa squadra e ho avuto la fortuna di prendere Pamela, con cui cercheremo di creare una squadra femminile. Il maschile? Ci sarà da fare un bando, vedremo chi avrà più qualità e chi avrà più i numeri e la voglia, la passione, la serietà di portare questa città oltre la squadra dove merita (perché è la quinta città italiana). Progetto? Lo presenteremo al comune di Palermo e siamo sicuri che il sindaco Orlando farà il bene di questa città. Cessione Sampdoria? Ci sto lavorando. Cosa dico ai tifosi del Palermo? Auguro che vinca il bando qualcuno che ama il calcio, che sa fare calcio e che vuole portare il Palermo nelle grandi platee dove il Palermo merita di essere. Non ho ancora avuto modo di parlare con Orlando. Foto con la sciarpa del Palermo? Io sono il presidente di una squadra di calcio che si chiama Sampdoria, non posso mettere sciarpe all’infuori della Samp, all’infuori dei miei meravigliosi tifosi sampdoriani. Se accadrà che vincerò il bando e avrò la fortuna di rappresentare questa meravigliosa città, ne metterò dieci di sciarpe”.