Torino, Cairo perentorio: “Non vendo i migliori”

Condividi

Se la nuova politica del Torino aveva già imposto la non cessione dei propri calciatori migliori, ora la qualificazione in Europa League ha rafforzato ancora di più questa convinzione. E ad affermarlo ci ha pensato proprio Urbano Cairo, patron granata, che ha chiarificato le sue opinioni ai microfoni di Radio Sportiva. La partecipazione del Torino in Europa League è meritata. C’è grande soddisfazione, dopo una stagione per noi davvero importante, anche se dispiace per il Milan“, ha affermato: “L’obiettivo, ora, è confermare i nostri migliori – dice – perché la continuità è importante. Izzo? Ha avuto apprezzamenti, come altri. L’obiettivo che abbiamo oggi è di compattarci e affrontare al meglio l’Europa League, oltre a Serie A e Coppa Italia, faremo un paio di innesti importanti. Verdi? È stato al Toro da ragazzino, poi è cresciuto tanto. Abbiamo ritrovato un grande Belotti, motivato e concreto anche nel ruolo di capitano. E’ cresciuto anche umanamente con il grande obiettivo di segnare sempre. Bonifazi? Ha fatto una grande stagione alla Spal e lo abbiamo contro-riscattato. Ha ottime qualità ed è un uomo importante”.