Sala sullo stadio: “San Siro non potrà convivere con un nuovo impianto”

Condividi

Ancora dubbi, tanti dubbi sulla creazione di un nuovo stadio a Milano. Come ormai ben noto a tutti, è da tempo che nel capoluogo lombardo tiene banco la discussione sulla costruzione di un nuovo impianto sportivo; tra proposte, allusioni, frenate improvvise e tensioni tra le parti, sembra che difficilmente la quadra verrà trovata in tempi brevi.

Ad alimentare il fuoco delle discussioni ci ha pensato, ancora una volta, il sindaco di Milano Beppe Sala; il primo cittadino è tornato a parlare del nuovo impianto, gettando ombre tetre sul possibile inutilizzo di San Siro – ci sarà la demolizione del Meazza?. Queste le sue parole, come riportate da Calciomercato.com: “La convivenza di San Siro con un nuovo stadio la vedo difficile perché uno stadio così grande, a livello di costi e manutenzione, è molto elevato. Temo che un nuovo impianto porterebbe automaticamente a dover rinunciare a San Siro e sarebbe un dolore. Per il momento non è prevista una data per l’incontro con le squadre, loro sanno che ho chiesto che vengano da me a chiarirmi le idee prima delle vacanze. A oggi ci parliamo tramite le domande dei giornalisti, ma non va bene. Che portino un progetto. Ormai credo che si sia ampiamente chiara la mia posizione, e cioè che privilegerei il rifacimento di San Siro, ma da sindaco non è che non li posso ascoltare se loro propongono un nuovo stadio”.