Silvio Berlusconi: “Il calcio di oggi è troppo fisico”

Condividi

In un’intervista rilasciata ad Agorà, il presidente del Monza Silvio Berlusconi ha parlato del calcio attuale dicendo che non gli piace più essendo diventato eccessivamente fisico:

“Con i successi al Milan, nel corso di trenta anni, sono stato il presidente che ha vinto di più nella storia del calcio mondiale. Adesso guardo qualche volta il calcio in televisione, tutte le squadre italiane sono piene di stranieri dai nomi impronunciabili, con la barba lunga, i capelli spettinati, tatuaggi e orecchini. Il calcio è diventato solo di aggressione fisica, non mi piace più come una volta”.