Samp, Audero: “Gruppo cresciuto negli ultimi tre anni”

Condividi

“Giampaolo a un bivio? Lui parla chiaro. Provo a mettermi nei suoi panni”. Parola di Emil Audero, portiere della Sampdoria. Il ragazzo ha parlato a La Gazzetta dello Sport anche del futuro del tecnico blucerchiato: “Negli ultimi tre anni il gruppo è sempre cresciuto, ma il suo calcio è efficace se lo assimili del tutto. Se devi sempre ripartire da zero, diventa tutto più difficile”, sottolinea il numero uno.

Parentesi anche sui prossimi impegni – Finito il campionato, infatti, ci sarà l’Europeo Under 21: “A Coverciano ho notato la grande sintonia fra Di Biagio e Mancini, che si conoscono da una vita, e pure con Nicolato, il c.t. dell’Under 20. Si può dire tutto, ma non che da noi manchino i giovani interessanti. Così so che se faccio bene con l’Under 21 potrei anche essere chiamato in Nazionale A. Per noi sarò importante amalgamarci bene, ma il gruppo è forte. Giocare in casa metterà più pressione, e poi alla prima partita c’è la Spagna… Per fortuna sappiamo che con giocatori in gruppo come Chiesa e Kean l’entusiasmo intorno a noi sarà contagioso”.