Tottenham, Pochettino: “Io sono romantico, ma il calcio è business”

Condividi

Questa sera il Tottenham, contro il Crystal Palace, farà il suo esordio nel nuovo stadio. Il tecnico degli Spurs, Mauricio Pochettino però, in conferenza stampa, ha cercato di riportare l’attenzione sulla squadra soffermandosi anche sul suo futuro. Ecco le sue importanti dichiarazioni:

La mia situazione? Dovete chiedere a Levy, si tratta di parlare e capire se sarò coinvolto nel progetto o no. Io sono romantico, ma il calcio non è così. Anche se alle persone non piace il calcio è un business. A volte sento dire che il Tottenham è come il Liverpool. Ma in che senso? Ora abbiamo un nuovo stadio, ma il modo di operare è un’altra cosa. Van Dijk è costato 75 milioni di sterline, così come Alisson. In panchina hanno due centrocampisti costati 100 milioni di sterline in estate. Se vogliamo paragonarci a Barcellona, Bayern, Juventus o Real Madrid serve fare uno step. La mia responsabilità è parlare con la società e ora che abbiamo un nuovo stadio dobbiamo iniziare a pensare come un grande club. E dobbiamo parlare proprio di questo aspetto, col presidente”.