Napoli, Stadio San Paolo: si lavora ai maxi-schermi?

Condividi

Work in progress allo Stadio San Paolo di Napoli. Ieri sera durante il match casalingo di Champions League contro il Psg, la redazione de “Le Bombe Di Vlad”, ha potuto constatare un dettaglio sicuramente rilevante. Nella zona centrale delle due Curve, come si evince dalle foto in ESCLUSIVA, si possono scorgere le impalcature presenti che potrebbero esser propedeutiche all’installazione dei due maxi-schermi. 

Confermate dunque le anticipazioni del mese di Ottobre, che furono riportate da Il Napolista. Il commissario delle Universiadi Gianluca Basile, spiegò che due maxi-schermi saranno installati al San Paolo per le gare d’atletica. Uno  dei quali, potrebbe restare anche dopo il termine della manifestazione. Questo dovrebbe essere possibile anche grazie alla mediazione di Aurelio De Laurentiis – come riferì Repubblica Napoli – il quale mediante il suo intervento potrebbe agevolare il lascito di almeno uno dei due maxi schermi come dicevamo, a servizio delle gare casalinghe della squadra partenopea.

La novità dunque, è  soprattutto la certificazione dell’inizio dei lavori avuta ieri durante il match contro il Psg. Constatazione che premiano la bontà delle parole dello stesso Basile. Una notizia, questa, già confermata dall’assessore comunale allo Sport Ciro Borriello, che il 18 Settembre ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli confermò

Per le Universiadi sono previsti dei maxi-schermi a bordocampo e confermo che resteranno in dotazione allo stadio San Paolo anche dopo la manifestazione”.

A questo punto appare evidente, che la location dei due maxi-schermi abbia subito una modifica, rispetto al pensiero iniziale. Sicuramente, per favorirne ancora di più la visuale agli spettatori presenti. Ed anche per seguire il concept adottato  negli altri Stadi sia europei che non.

Non ci resta che attendere e seguire gli sviluppi della vicenda che, ad oggi, nonostante le diatribe che tutti conosciamo, sembra proseguire verso la strada giusta.